11 Ott 2017

Guadagnare spazio con l’espositore girevole

Scritto da lauriella1980

L’espositore girevole rappresenta uno di quei complementi d’arredo che proprio non possono mancare all’interno di negozi e attività commerciali.

Espositore girevole: per che cosa viene utilizzato?

Gli espositori molto sfruttati anche all’interno dei locali (come bar e pub) che hanno la necessità di esporre piccoli prodotti in serie destinati alla vendita, come té e infusi.
In linea di massima, un espositore girevole si presta a migliaia di utilizzi diversi ed è molto apprezzato da chiunque abbia un’attività commerciale, ma non per questo il suo utilizzo deve essere limitato ad un esclusivo fine monetario, anzi! L’espositore si presta benissimo anche all’arredamento d’interni, ambito nel quale può trovare una sua ragion d’essere se inserito correttamente e rispettando lo stile della stanza che lo andrà ad ospitare. Ma vediamo meglio quali tipologie di espositori girevoli esistono, quali sono i loro utilizzi più comuni, come è possibile sfruttarli per guadagnare spazio prezioso e quali i loro pro e contro.

Espositori: tutte le tipologie

L’espositore girevole che si rispetti è alto e stretto. Presenta svariate scaffalature e consente di risparmiare uno spazio notevole pur mantenendo a vista tutti i prodotti che andrà ad ospitare.
Ne esistono di svariate tipologie e sono composti da una base d’appoggio (girevole, per l’appunto) e da una struttura portante. La struttura può essere chiusa (quindi con “”pareti”" visibili) o completamente aperta. Gli espositori aperti sono composti semplicemente da uno scheletro, che può essere in acciaio o più raramente in legno o plexiglas. Il blocco solido che compone la struttura dell’espositore girevole può essere di forma cilindrica oppure può trattarsi di un parallelepipedo a base quadrata, esagonale, o triangolare. Il cilindrico è perfetto per esporre portachiavi e gadget; il quadrato è più adatto a cartoline e dischi; l’esagonale ai piccoli souvenir (come le calamite) e il triangolare a giornali e riviste.

Espositori girevoli: in negozio, a casa e in ufficio

Gli espositori girevoli possono essere, come già specificato, utilizzati anche per l’arredamento della casa e dell’ufficio. I modelli da casa/ufficio hanno solitamente una struttura più raffinata rispetto a quella che potrebbe essere la classica struttura da espositore girevole destinato al commercio. Sono realizzati in legno o materiali misti, presentano finiture più delicate e sono perfetti per dare un tocco di estro a una camera un giù di tono. Possono essere sfruttati come portariviste o librerie, o ancora come comodissimi porta accessori per la camera da letto e il guardaroba. Perfetti per le cravatte e le cinture degli uomini e ancora di più per bijoux, sciarpe e berretti di donne e ragazze.

Guadagnare spazio con l’espositore girevole: tutti i pro e i contro

L’espositore girevole permette di guadagnare moltissimo spazio. Ha sicuramente un vantaggio rispetto a qualsiasi altro metodo per lo storage: l’esposizione. Il contenuto dell’espositore girevole è in bella vista (cosa che non accade con cassettiere e altri stratagemmi) e permette di scegliere e prendere al volo il prodotto desiderato. Di contro, tuttavia, il fatto che sia aperto lo rende esposto a furti (in negozio, soprattutto) o alla polvere (in casa). Richiede pertanto una certa manutenzione.

Lascia un commento

Messaggio:

Codice di sicurezza: